Asse Zisa - Noce - Danisinni

L’area urbana, che si adagia proprio dove un tempo sorgeva il letto del fiume Papireto, è oggi caratteristica da una forte componente di residenti di origine straniera. Qui siamo al lavoro per il potenziamento dell reti educative esistenti, attraverso lo scambio di conoscenze, prassi e competenze tra enti con diverso grado di strutturazione: le attività dell’asse sono coordinate dal capofila CLAC e proseguono uno storico lavoro di condivisione di intenti tra realtà territoriali, sempre in ambito socio-educativo.
In particolare l’attenzione particolare al modo di vivere e di attraversare lo spazio urbano per lo sviluppo dei ragazzi e delle

ragazze, ha portato alla volontà di sperimentarsi in azioni che aprano a nuove connessioni tra i 3 quartieri, vicinissimi ma separati.
Proprio i Cantieri Culturali rappresentano uno dei due hub propulsori del centro culturale diffuso che si propaga in una logica a nuclei correlati, promuovendo la crescita sociale di ragazzi e ragazze intesa come capacità di autodeterminazione, partecipazione e possibilità di costruire una visione rispetto al proprio progetto di vita.

Raccontarsi, in profondità

Call aperta per il nuovo ciclo di laboratori di scrittura creativa e rap

Play Your Space! Il gioco urbano per affrontare le sfide del mondo

Ok dentro e fuori la mia tana – Laboratorio di advocacy partecipata sulla tutela e autotutela di ragazzi e ragazze

Festival dei Giovani 2023 – Ma tu hai un tuo posto?

Cerco KAF, trovo me – La street art rivitalizza la città

“Grazie al Cielo” il secondo brano rap targato Traiettorie Urbane

Traiettorie di Circo: ai Danisinni il circo sociale porta in scena Calvino

Play Your Space: quando gioco e sport ridefiniscono lo spazio

Andiamo in onda! Entra a far parte della Web Radio di Traiettorie Urbane

“Oltre il sipario”, quando il teatro diventa sociale

La street art che dialoga con i ricordi

Tra parkour e teatro: animiamo lo spazio pubblico

Un murale in ricordo di Pio La Torre e Rosario Di Salvo

Immagini e suoni urbani nei “12 motivi” di Leineri

Un nuovo spazio di gioco e condivisione alla Noce

Se tutti i festival aprono le porte agli adolescenti

Imparare la scrittura creativa usando il rap

Consapevolezza urbana e narrazione di comunità

Giovani più consapevoli degli spazi urbani

Un progetto contro la storia

La città può educare – Nuove connessioni